2017

Luciano Luisi. Il poeta che parla alle conchiglie

intervista di Anna Manna Si è parlato molto della religiosità nella poesia di Luciano Luisi, critici di fama hanno puntualizzato, analizzato, scandagliato ogni verso per cercarvi l’immagine di Dio. Ma vorrei seguire un percorso diverso: vorrei giungere all’immagine del poeta Luciano Luisi, con le braccia alzate verso il divino, analizzando questo interessantissimo poeta nelle sue espressioni più umane e nelle sue caratteristiche meno divine. La voce di Luciano, è noto, è stata la voce della TV colta. Di lui, dunque, si conosce benissimo lo charme, la capacità di intrattenimento, la facilità della battuta intellettuale. Ma conoscere veramente un poeta significa...

Continua a leggere

Premio Akadèmon 2017 a Elena Della Giovanna

Questo è quello che Vera Ambra ha fatto per me. Un riconoscimento al mio compito, che Vera, con grazia e maestria, ha saputo incartare nelle pagine di un libro. Dando fiato e carta a quello che mi frulla nella testa, costruendo l’ossatura, un filo conduttore, una spina dorsale, attorno ai pensieri sparsi. Rincorrendomi per mari e monti, quando puntualmente ero irrintracciabile, non battendo ciglio di fronte alla mia totale assenza di piglio informatico. Mi ha infilata tutta in un libro, sparpagliandomi tra parole, carta e righi. Ha fatto molto di più che raccogliere racconti e appelli per poveri animali derelitti...

Continua a leggere

Il Gabbiano e la luna

Ho finito di leggere “l’innocuo” libretto di poesie di Vera Ambra, “Il Gabbiano e la luna”. Lo ritenevo veramente un descrittivo, sereno, magari poetico, volo del solito uccello di rapina che sorvola le nostre spiagge ed in quest’ultimo periodo, anche l’entroterra, ricco di rifiuti più facilmente reperibili. Mi son dovuto ricredere. Siamo in presenza di un complesso metaforico di immagini poetiche, che nulla hanno a che fare con la vita grama, anche se libera, di questo simpatico volatile. Non nascondo di avere avuto sempre un’immagine distorta dei gabbiani, dal momento che ho vissuto l’aggressione di questo uccello ad una povera...

Continua a leggere

La voce delle donne di Vera Ambra

Ho finito di leggere il libro di poesie “La voce delle donne”, di Vera Ambra ed anche questa volta, come per “Il Gabbiano e la luna” ho dovuto ricorrere a più di una lettura supplementare. Attraverso la lente della mia cultura ancorata al classicismo sintattico della letteratura italiana tradizionale, dove le costruzioni dei periodi si intrecciano a versi armonicamente esternati con dovizia di punteggiatura e musicalità, l’opera in questione mi ha oltremodo coinvolto in emozioni diverse e nuove. Dalla lettura del tutto emerge un quadro variopinto in cui astrattismo, ermetismo, dadaismo e quant’altro di moderno, trovano un’esternazione fantastica e sorprendente....

Continua a leggere

Insabel una vestale dell’amore

Il libro di Vera Ambra, Insabel, l’ho letto tutto d’un fiato. Fatto con determinazione e sincero in certi passaggi prosastici contiene alte note poetiche, raccoglie pensieri femministi ed evoluti, rispecchia tempi moderni in un ambiente legato alle vecchie tradizioni. Tra le descrizioni della passione carnale si glorifica nello stesso tempo la razionalità della donna moderna distante dalle donne che da secoli sono state messe in disparte e costrette a prendere dei ruoli secondari nella vita, anche se il più importante, da sempre e per sempre, è rimasto quello delle vestali dell’amore. Oggi sono portatrici d’idee, con atteggiamenti e mentalità moderne,...

Continua a leggere

Ebbrezze di Versi, Sospiro Di…Vino: Antologia a cura di Anna Manna

Con l’autunno 2017 da un’idea di Anna Manna, presidente fondatrice del Premio ITALIAMIA, nasce l’antologia “Ebbrezze di Versi, Sospiro Di...Vino” . L’antologia nasce dal progetto di educazione alla conoscenza delle eccellenze italiane, dalla volontà di fare cultura divertendo, dall’impegno di diffondere la poesia attraverso gli aspetti quotidiani della vita. L’adesione spontanea di tanti poeti affermati mostra l’interesse e la simpatia che la tematica sucita negli ambienti letterari. Il tema dell’uva come Grazia, come portatrice di grazia, è tema ricorrente nella cultura occidentale. Cambiare l’acqua in vino è frase celeberrima, per motivi religiosi, ma è diventata anche sinonimo di successo, di...

Continua a leggere

Corrado Calabrò intervista di Anna Manna

«Roma è divenuta la “mia” città, una città che adoro e che mi ha dato tanto – dice Corrado Calabrò – eppure ogni mattina, quando mi sveglio, avverto un senso di privazione, del quale ogni volta non capisco la ragione. Un attimo dopo realizzo: mi manca il mare, il mare che vedevo da qualsiasi finestra, da qualsiasi balcone, da qualsiasi terrazza della mia casa». A terra se acaba e o mar começa (Qui finisce la terra e comincia il mare), La letteratura marittima del 500 portoghese è ricca di modi di dire affascinanti e coinvolgenti per un lettore che volesse...

Continua a leggere

Santino Mirabella un universo conosciuto

Il punto nevralgico di Catania, e più che altro nascosto e sotto gli occhi di tutti, sono i suoi artisti che si 'incrociano, si confrontano e si dimenticano. Solo uno in particolare ha la capacità di metterli insieme, sotto un unico tetto e una sola volta l'anno. L'occasione, unica e tanto attesa, è il Premio Efesto organizzato da Santino Mirabella... ma procediamo con ordine. Nel 2009 ebbi modo di conobbi Santino Mirabella in occasione della sua partecipazione al Premio letterario dedicato allo scultore e letterato Emilio Greco, attraverso la lettura del suo romanzo Primo anno in Tribunale, che poi andò...

Continua a leggere

Piccola editoria e Autopubblicazioni

Acquisto copie per coprire le spese, doppio binario (alcuni autori pagano, altri no), mi pubblica gratis ma quanto devo sbattermi per promuoverlo, autopubblicazione presso la tipografia del cugino del portinaio, ciclostile anni 70 dall’amico che abita in cantina, fotocopia da chiavetta usb fatta di sfroso in ufficio o dalla cartolaia che sospira quando ti vede, ebook ah come mi sono trovato bene non devo rendere conto a nessuno. Fuori da questi esempi estremi, in Italia, ogni giorno, vengono pubblicati 400 nuovi titoli. Un numero impressionante che il mercato non può metabolizzare. In più, mettici il proliferare di servizi online che...

Continua a leggere

Giuseppe Mannino intervistato da Anna Manna

Giuseppe (Pippo) Mannino è nato a Graniti (Messina) alle Gole dell’Alcantara, nella Valdemone. Figlioccio prediletto dello scultore Peppino Mazzullo, con cui ha vissuto a lungo a Roma, ha frequentato il salotto letterario “La casa rossa” in Via Sabazio (la casa di Mazzullo), dove è passato il meglio della cultura del secolo scorso. Avvocato, giornalista pubblicista, poeta, scrittore, pittore e scultore, ha svolto anche attività sindacale e politica (è stato consigliere comunale dal 1997 al 2006 e presidente del Consiglio Comunale di Roma dal giugno 2001 al giugno 2006). Dirige il periodico di etica politica e cultura “Grandangolo on line”. Vive...

Continua a leggere

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianSpanish