September 2017

Ebbrezze di Versi, Sospiro Di…Vino: Antologia a cura di Anna Manna

Con l’autunno 2017 da un’idea di Anna Manna, presidente fondatrice del Premio ITALIAMIA, nasce l’antologia “Ebbrezze di Versi, Sospiro Di...Vino” . L’antologia nasce dal progetto di educazione alla conoscenza delle eccellenze italiane, dalla volontà di fare cultura divertendo, dall’impegno di diffondere la poesia attraverso gli aspetti quotidiani della vita. L’adesione spontanea di tanti poeti affermati mostra l’interesse e la simpatia che la tematica sucita negli ambienti letterari. Il tema dell’uva come Grazia, come portatrice di grazia, è tema ricorrente nella cultura occidentale. Cambiare l’acqua in vino è frase celeberrima, per motivi religiosi, ma è diventata anche sinonimo di successo, di...

Continua a leggere

Corrado Calabrò intervista di Anna Manna

«Roma è divenuta la “mia” città, una città che adoro e che mi ha dato tanto – dice Corrado Calabrò – eppure ogni mattina, quando mi sveglio, avverto un senso di privazione, del quale ogni volta non capisco la ragione. Un attimo dopo realizzo: mi manca il mare, il mare che vedevo da qualsiasi finestra, da qualsiasi balcone, da qualsiasi terrazza della mia casa». A terra se acaba e o mar começa (Qui finisce la terra e comincia il mare), La letteratura marittima del 500 portoghese è ricca di modi di dire affascinanti e coinvolgenti per un lettore che volesse...

Continua a leggere

Santino Mirabella un universo conosciuto

Il punto nevralgico di Catania, e più che altro nascosto e sotto gli occhi di tutti, sono i suoi artisti che si 'incrociano, si confrontano e si dimenticano. Solo uno in particolare ha la capacità di metterli insieme, sotto un unico tetto e una sola volta l'anno. L'occasione, unica e tanto attesa, è il Premio Efesto organizzato da Santino Mirabella... ma procediamo con ordine. Nel 2009 ebbi modo di conobbi Santino Mirabella in occasione della sua partecipazione al Premio letterario dedicato allo scultore e letterato Emilio Greco, attraverso la lettura del suo romanzo Primo anno in Tribunale, che poi andò...

Continua a leggere

Piccola editoria e Autopubblicazioni

Acquisto copie per coprire le spese, doppio binario (alcuni autori pagano, altri no), mi pubblica gratis ma quanto devo sbattermi per promuoverlo, autopubblicazione presso la tipografia del cugino del portinaio, ciclostile anni 70 dall’amico che abita in cantina, fotocopia da chiavetta usb fatta di sfroso in ufficio o dalla cartolaia che sospira quando ti vede, ebook ah come mi sono trovato bene non devo rendere conto a nessuno. Fuori da questi esempi estremi, in Italia, ogni giorno, vengono pubblicati 400 nuovi titoli. Un numero impressionante che il mercato non può metabolizzare. In più, mettici il proliferare di servizi online che...

Continua a leggere

Giuseppe Mannino intervistato da Anna Manna

Giuseppe (Pippo) Mannino è nato a Graniti (Messina) alle Gole dell’Alcantara, nella Valdemone. Figlioccio prediletto dello scultore Peppino Mazzullo, con cui ha vissuto a lungo a Roma, ha frequentato il salotto letterario “La casa rossa” in Via Sabazio (la casa di Mazzullo), dove è passato il meglio della cultura del secolo scorso. Avvocato, giornalista pubblicista, poeta, scrittore, pittore e scultore, ha svolto anche attività sindacale e politica (è stato consigliere comunale dal 1997 al 2006 e presidente del Consiglio Comunale di Roma dal giugno 2001 al giugno 2006). Dirige il periodico di etica politica e cultura “Grandangolo on line”. Vive...

Continua a leggere

Montebuono, piccolo centro della campagna laziale

Un libro che è una ricostruzione storica e anche un tuffo nei ricordi. Il passato di tutti e il passato dei singoli. L'Italia becera e nobile degli anni della seconda guerra mondiale, la Roma convulsa degli anni 70, il microcosmo di Montebuono, piccolo centro della campagna laziale. Nell'opera prima di Stefano Iachetti e Dario Marchetti, c'è un pezzo del nostro Paese che ritorna. E ritorna con un delitto, nella quiete un po' pigra ma dolce del borgo. Nella parte iniziale, c'è la guerra: l'indeterminatezza e l'efferatezza di quegli anni, la tensione, la paura, la vigliaccheria e il coraggio, la delazione...

Continua a leggere

Il passato a Montebuono non finisce mai

Piazza Dante, nel centro storico di Montebuono, è uno spazio racchiuso tra edifici antichi che regalano, anche durante l’afa agostana, una naturale frescura. In occasione dei festeggiamenti per l’Assunta, la piazzetta è stata adibita dalla Pro Loco a spazio per eventi culturali e musicali, oltre che a birreria per la gioia del palato. Nel tardo pomeriggio del 14 agosto 2017 è stato presentato il libro “Il passato non finisce mai”, scritto da Stefano Iachetti insieme a Dario Marchetti che, purtroppo, per seri problemi di salute non è stato presente all’incontro. Il pubblico è accorso numeroso, anche grazie alla presenza di...

Continua a leggere

Lettera aperta ad Anna Manna

Il 19 luglio 2017, Anna Manna, presidente del Premio Le rosse pergameneho ha annunciato la chiusura del Premio  a seguito di un doloroso lutto che le ha chiuso il cuore. La notizia ha provocato non poche reazioni nell'odierno panorama culturale e da più parti sono arrivati quei pungoli che l'hanno invitata a ripensarci, in particolar modo quello del figlio Alessandro Clementi che le ha scritto, in qualità di Responsabile della comunicazione del Premio, che qui riportiamo in toto. Lettera aperta di Alessandro Clementi alla presidente del Premio Le rosse pergamene Anna Manna Ho letto l’annuncio ufficiale che hai pubblicato su...

Continua a leggere

II edizione premio letterario Ranieri Filo della Torre

30 ottobre 2017 scadenza partecipazione Il “premio” dedicato a Ranieri Filo della Torre è certo un evento che vuole celebrare un personaggio significativo del mondo dell’olivicoltura italiano, oltre che dell’agricoltura, ma anche – e soprattutto – un’occasione d’unità vera del settore per fare cultura. Un obiettivo certamente ambizioso per ri-scoprire i valori propri – e spesso nascosti – del mondo olivicolo, con i suoi riti e le sue leggende, con le storie e i canti che parlano di eroi e di briganti, ma anche di solidarietà. Insomma, il “premio” dedicato a Filo della Torre vuole essere un’opportunità: di riflessione, di...

Continua a leggere

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianSpanish