Il segreto di Giacinta

Il segreto di Giacinta

Il romanzo ha come sfondo una Sicilia piena di colori e di profumi, una società contadina in radicale mutazione e il modernismo abbracciato dagli Italiani nei primi anni del benessere nazionale.
La storia si svolge alla vigilia degli anni ’60 e mette accanto due figure femminili di età diversa alle prese ciascuna con i suoi dilemmi: Chiara, giovane cittadina che, durante le vacanze passate in campagna dai nonni, è diventata amica di una contadina più grande di lei, e la graziosa Giacinta che fa innamorare gli uomini.
Giacinta sposa dapprima un uomo maturo, don Santo, che muore precocemente; dopo, si innamora, ricambiata, di Antonio. Anche un altro uomo, però, Angelo, ama Giacinta e la storia si complica.
Consapevole dei travagli amorosi che sta vivendo la sua amica, Chiara, quando assiste a Cavalleria Rusticana di Mascagni teme che la storia di Giacinta possa finire tragicamente come quella del melodramma: decide allora di venire in aiuto alla sua amica.
Essendo molto vicina alla sua cara Giacinta e interessata a quanto le succede, la giovane protagonista è testimone di vari incontri della contadina con i suoi pretendenti e viene a conoscenza di fatti ignorati dagli altri.
Dunque, quando sopravviene un evento drammatico, come Chiara aveva temuto, è lei con la sua perspicacia, e non la polizia, a trovare il bandolo dell’intricata vicenda.
A questo punto, la giovane protagonista deve rendersi conto dell’ambiguità degli adulti e della loro scarsa capacità a essere fedeli. Chiara si sente raggirata dalla sua amica e delusa dai suoi stessi familiari. Alla fine, però, riesce a voltare pagina e a compiere il passo che suggella il suo ingresso nell’adolescenza.
La visione candida e intelligente allo stesso tempo che Chiara, narratrice degli eventi, ha della realtà produce, lungo tutto il romanzo, un piacevole effetto di straniamento.

Recenzione su La casa dei Libri

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianSpanish