Il lato oscuro della luna

“Bianco su nero”, “Due angeli di serie C”, “Il giuramento di Ippocrate”, “Aristippo”e “Libertè, Egalitè… soprattutto Fraternitè” sono i titoli delle cinque commedie presenti nel libro, scritte dalla sua Autrice in lingua siciliana.

15.00

Clear
SKU: N/A Category: Tags: , ,

Dettagli del Libro

Pages

284

Publisher

Akkuaria

Language

Siciliano

ISBN

978-88-6328-336-5

Released

Aprile 2018

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Maria Serrentino

Maria Serrentino

Maria Serrentino nasce a Pachino (Siracusa) dove trascorre la sua prima infanzia. Nel ’58 con la famiglia si trasferisce a Siracusa, città alla quale è profondamente legata e dove tuttora vive. Si laurea in lettere a Catania e svolge la professione di insegnante. Coltiva sin da piccola la passione per la poesia e per il teatro, componendo poesie e commedie in dialetto siciliano che mette in scena interpretandole lei stessa con una compagnia amatoriale, riscuotendo parecchi consensi.
Pubblica nel 2012 un primo volume di opere dialettali, dal titolo C’era una volta in via Tommaseo...
Partecipa nel 2013 al concorso internazionale Premio teatrale Angelo Musco, indetto dall’Accademia Internazionale il Convivio e vince il primo premio assoluto con la commedia “A.A.A. Badante cercasi”.
Nel 2014, partecipa al medesimo concorso e riceve una segnalazione di merito con Due angeli di serie C.
Nel 2015 vince il secondo premio con Il canto di Aida «dove le tematiche dominanti sono, non solo il protagonismo individualista e la conseguente perdita del senso della comunità, ma anche il ribaltamento del rapporto tra finzione e realtà, in cui la prima, riflessa sullo specchio della psiche umana, diviene strutturante delle relazioni sociali» (A. Arangio, 2012).
Il 6 febbraio 2015, partecipa al Concorso letterario nazionale Salva la tua lingua locale, indetto dall’UNPLI (Unione Pro loco d’Italia) e vince il primo premio con il volume C’era una volta in via Tommaseo… Per la cerimonia di premiazione in Campidoglio, tra i componenti della commissione erano presenti: il linguista prof. Tullio De Mauro (Presidente Onorario) e il saggista scrittore Franco Loi.
Nel 2015 partecipa al concorso per la poesia dialettale Premio Terra d’Agavi 2015 e ottiene il secondo premio con le poesie ‘A petra” e ‘U mari nostru.
Nel 2016 riceve una menzione d’onore per la Poesia dialettale con ‘N jornu di festa.
Nello stesso anno per il teatro inedito, riceve segnalazione di merito con il testo teatrale Liberté, Egalité e soprattutto Fraternité, dove la drammaticità delle situazioni riesce a far sorridere. Nel dicembre dello stesso anno partecipa al concorso “Efesto” ottenendo il terzo premio con Il giuramento di Ippocrate.
L’autrice affronta nei suoi lavori tematiche sociali, quali: il problema dell’individualismo, dell’incomunicabilità, della solitudine, dell’ipocrisia anche nella cerchia affettiva più ristretta, della disabilità, della mala sanità, del difficile problema dell’integrazione degli immigrati.
Il dialetto utilizzato dalla scrittrice è il siracusano che assieme al catanese costituisce il dialetto siciliano non metafonetico sud-orientale.

 Questa nuova raccolta di commedie in dialetto siciliano si pone in continuità con la precedente e non solo per la seconda parte della dilogia di “Nero su bianco” (questa volta a tonalità invertite, “Bianco su nero”), che assieme a “Due angeli di serie C”, “Il giuramento di Ippocrate”, “Aristippo” e “Liberté, égalité e… soprattutto fraternité” compone questo volumetto, ma anzitutto per l’attitudine dell’autrice a trattare con ironia – in alcuni casi frizzante, ma spesso amara – questioni, problematiche, drammi della postmodernità attualizzati anche in epoche antiche come nel caso di “Aristippo”, commedia in stile plautino con breve prologus lingua latina scriptus e recitato dal dio Mercurio. Non sfuggirà ai più attenti che il titolo di questa raccolta richiama alla memoria un celebre album dei Pink Floyd del 1973 (The dark side of the moon). E infatti come il lato oscuro della luna, inaccessibile all’occhio umano, la verità è costantemente celata e impenetrabile, in quanto poliedrica e cangiante.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Il lato oscuro della luna”

Your email address will not be published. Required fields are marked *