Favola

La favola che scrivo
è nuova come un giorno
che sorge senza progetti
Un sogno che si fa strada
nell’attesa che arrivi
l’ora d’incontrarti
e ti stringo a me
prima che la bocca
respiri la vita dalle tue labbra

5.00

Clear
SKU: N/A Categories: , Tags: , ,

Dettagli del Libro

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-294-8

Released

Ottobre 2016

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Vera Ambra

Vera Ambra

Dopo diverse esperienze sia nel campo editoriale e sia nel campo giornalistico, nel 2000 propone il sito www.akkuaria.com. Dopo otto mesi di presenza in rete si classifica tra i primi 10 nella sezione cultura del Premio WWW indetto da Il Sole 24 ore.
Nel 2001 fonda e presiede l’Associazione Akkuaria.
È curatrice di siti e di collane letteratura contemporanea.
Tra le sue maggiori iniziative ricordiamo la rassegna artistica Viaggio tra le vie dell'Arte e il Premio Letterario Fortunato Pasqualino.

“Favola” è il titolo che Vera Ambra dà a questo suo canto, in versi di varia lunghezza, il cui capoverso, spesso una parola sola, talvolta una frase di due o tre parole, funziona come chiave che di volta in volta apre a sorpresa, anticipando i contenuti di quei piccoli scrigni.
Favola nel senso di narrazione fantastica, di invenzione letteraria, fantasia che si contrappone alla realtà storica? Narrazione, certo: racconto di qualcosa che “non è presente e neanche futuro”.
Quella magia che la stessa autrice chiama “poesia”, quell’aprire gli occhi per guardarsi dentro. Tanti modi – e nessuno, in vero – per definire la poesia: e, in fondo la stessa autrice non la definisce, quando di essa dice che è “favola”, una favola nuova “come un giorno che sorge senza progetti”.
Una poesia che sfugge, quindi, a ogni possibile definizione, che si definisce soltanto nel “farsi”, nel momento magico – quell’attimo “divino” – nel quale essa appare.
In questo mondo misterioso, universo di misteri è già lo stesso animo dell’uomo. Poesia, se non altro, è “occhio”: occhio per leggersi dentro, per indagare nell’intricato groviglio dei propri sentimenti, delle emozioni, tensioni, per rovistare nello scrigno degli incantesimi riposto al fondo del proprio “io”.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Favola”

Your email address will not be published. Required fields are marked *