Trilogia a 4 zampe

Quando Ivana si lascia andare all’immaginazione e comincia a “dialogare” coi fiori, ella apre a tutti noi le nuove porte magiche di fantasia, ella rivela un simbolismo… inaspettato e fuori dagli schemi, che rimane celato anche ai più attenti osservatori.
Come se si trovasse a tu per tu con esseri simili a lei, Ivana riesce a stabilire un “contatto” personale con questi raffinati “abitanti” della terra che rendono la nostra vita più bella: più degna di essere vissuta.
Con il potere della sua osservazione e mediante una magica, sincrona vibrazione, una vibrazione all’unisono, la poetessa Ivana ed i fiori si incontrano, sussurrandosi a vicenda un “discorso” privilegiato, incantevole e segreto.

12.00

Clear
SKU: N/A Category: Tag:

Dettagli del Libro

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-

Released

Settembre 2008

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Ivana Marija Vidović

Ivana Marija Vidović

Ivana non è solo una musicista. Sin dalla più tenera età si dedica anche alla poesia.
Nel 2003 ha pubblicato la prima raccolta di poesie in lingua croata – una scelta assai particolare dei suoi versi che riflettono la varieatezza delle influenze letterarie, nonchè la vivacità e la pittoresca ispirazione dell'espressione lirica, sia nei poemi a carattere autobiografico che in quelli a tema amoroso. L'autrice ha tradotto la raccolta in sloveno ed italiano, indi ha pubblicato il suo secondo libro in lingua slovena dal titolo «Un'infanzia felice» nel 2006; nel settembre 2006, sotto l'egida della città di Nasice, ha pubblicato una raccolta di versi in quattro lingue dal titolo «La vita dei fiori», dall'omonimo opus per pianoforte, opera della compositrice croata più insigne, Dora Pejacevic, cui la raccolta è dedicata.
Nel maggio 2007 una raccolta di poesie di Ivana tradotte in lingua italiana, dal titolo «Felice infanzia», è stata pubblicata in Italia a cura di Akkkuaria: in occasione della presentazione della raccolta, l'Autrice si è esibita in due recital in cui, alla declamazione delle sue poesie, si sono alternate piece musicali tratte dal repertorio della pianista ragusea.
Con questa edizione di poesie ella è diventata membro d'onore della società letteraria Akkuaria in Italia. Ha in seguito proseguito la collaborazione con questa Società letteraria, donando nell'anno 2007, a beneficio degli animali abbandonati, la sua «Trilogia a quattro zampe», inclusa poi nell'Antologia dei poeti contemporanei italiani col titolo «Con gli occhi di un gatto». Nel 2008, invece, è stata inserita in altre tre antologie, vincendo il terzo premio
«I veli della luna» per la poesia «Bucaneve» e nell'Antologia «Omaggi a Venezia», nella quale ha dedicato i suoi versi al grande drammaturgo raguseo Marin Drzic, in occasione del cinquecentenario della sua nascita. E' in procinto di uscire poi, sempre a cura della stessa casa editrice, un nuovo lavoro letterario di Ivana dedicato agli animali, dal titolo «Trilogia a quattro zampe», da considerarsi l'ennesima testimonianza dell'impegno umanitario dell'artista in favore dei piccoli animali abbandonati.
Ivana M. Vidovic è impegnata, partrecipandovi attivamente in prima persona, nell'allestimento e nell'organizzazione di numerosi eventi culturali di portata internazionale, come, ad esempio, il progetto Sorrento - Dubrovnik-Sorrento Festival 2006, il Festival «Due sponde un mare» che si tiene a Termoli, la collaborazione con le città di Udine, Cuneo e Cella Monte (Monferrato), la collaborazione artistica con la Casa Editrice Akkuaria, di cui è anche membro d'onore, e la collaborazione artistico - culturale instauratasi tra la Pennsylania, il Brasile, l'Argentina e la Croazia.
Dal settembre 2007, inoltre, è iniziatrice e direttore artistico del «Epidaurus Festival» a Cavtat (Croazia).

Ivana Marija, interprete eccellente dell’arte della musica, quindi della più nobile espressione del bello, cerca e desidera trovare anche negli uomini quella semplicità, grazia, genuinità che possiedono questi amici animali presenti in questa opera, ossia i gatti.
Privi di falsità, cattive intenzioni, ma disposti al-l’armoniosa convivenza, arricchiscono la vita di chi sa comprendere ed amare. Come in tante altre realtà, il solco che divide il bene dal male, il bello dal brutto, si fa sempre più profondo, mentre basterebbe guardare con gli occhi dell’amore ogni creatura per riempire il vuoto che l’uomo si crea da solo rifiutando l’armonia dell’insieme che c’è potenzialmente offerta.
Nelle passate civiltà gli animali, gatti in particolare, erano considerati sacri in Egitto, in Cina, mentre i greci li consideravano dei veri e propri filosofi silenti e difficilmente si privavano della loro compagnia.
Ivana Marija offre la propria esperienza come una “guida” per farci scoprire l’importanza e la bellezza di un rapporto con gli amici a quattro zampette che riescono lasciare nei suoi ricordi indelebili ricchezze ricevute, ma anche il dolore e sgomento profondo davanti all’uomo, che diverso da lei, non comprende e persino prova invidia per queste creature che sanno donare tanta splendida devozione, divertimento e diversità caratteriale, uccidendole.
È un invito il suo, ma anche una protesta, affinché chi non ha la capacità di riconoscere che ciascun essere vivente ha un ruolo preciso sulla terra ed il diritto alla vita dignitosa, ne diventi consapevole.
Non mi meraviglierebbe che un giorno troveremmo uno spartito scritto da Ivana Marija dedicato ai suoi amati gattini e a tutti quelli che non hanno avuto un padrone degno di possederli, e fare un concerto per richiamare l’attenzione della gente sui doni che potrebbero ricevere da queste nobili e tenere creature.

Silvia Cikron Corbellini
scrittrice e poetessa

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Trilogia a 4 zampe”

Your email address will not be published. Required fields are marked *