Simone l’animatore

«Stiamo organizzando uno stage a Rimini o a Riccione per scegliere i prossimi animatori. Deve pagarsi vitto e alloggio, oltre al viaggio». Questa era la frase che mi sentivo ripetere più spesso. Avevo appena diciannove anni e per me era impossibile affrontare una spesa così importante, soprattutto senza avere la certezza di lavorare con loro. Avrei potuto chiedere il denaro ai miei genitori, ma dovevo riuscire con le mie sole forze.

13.00

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri
SKU: N/A Categories: ,

Dettagli del Libro

Pages

199

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-400-3

Released

Luglio 2022

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Simone Russo

Simone Russo

classe '88. Fin dai banchi di scuola si appassiona al mondo del giornalismo. Con il mensile Il punto... sulla punta entra, in punta di piedi, nella comunicazione giornalistica. Dal 2009 collabora con il quotidiano La Sicilia ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti. La sua intervista a Il Volo è stata tradotta in cinque lingue. La voglia di comunicazione lo ha portato anche all'interno del mondo delle Radio e dei social network.

Se oggi posso reputarmi un uomo contento e soddisfatto lo devo anzitutto al periodo della mia vita trascorsa nell’animazione, per questa ragione ringrazio ogni singolo attimo di queste dieci stagioni.
Paradossalmente, se in un villaggio, dovesse passare Raoul Bova e nello stesso momento il più “inutile” degli animatori, gli ospiti andrebbero a guardare l’animatore. È una magia da villaggio. Naturalmente l’animatore deve essere in grado di conquistare la gente altrimenti può essere il più “bello” del mondo, ma se ha un’empatia pari a zero e una voglia di vivere pari a meno dieci, la gente guarderà Raoul Bova, e lui ha perso l’occasione di trovarsi al centro dell’attenzione.
Se non si vuol stare al centro dell’attenzione, è meglio non diventare un animatore.
Se ci si vergogna di guardarsi anche allo specchio è meglio cambiare mestiere. L’animatore deve avere delle buone qualità di base: simpatia, sfacciataggine, intelligenza e tanta voglia di crederci sempre e arrendersi mai.