Mamma li turchi

Totolla non dormì tutta la notte. Non sapeva cosa fare. Alla fine, ricordando gli occhi magnetici di Carmelo, il suo sfiorarle i capelli con delicatezza e quel bacio a tradimento, decise di ritornare l’indomani da lui per parlare… ma per dirgli cosa?… di non farlo più, oppure che le era piaciuto? Con questo dilemma, per lei di non poco conto, si addormentò, con la ferma intenzione, di rivederlo ancora.

12.00

Clear
SKU: N/A Categories: , Tag:

Dettagli del Libro

Pages

131

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-328-0

Released

Marzo 2018

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Pippo Nasca

Pippo Nasca

È nato a Catania nel 1937. Ha pubblicato, oltre al presente volume, con Libroitaliano World - Ragusa la raccolta di poesie Quando l’alba del tramonto incombe. Con Akkuaria: la raccolta di racconti autobiografici Tutto passa e cambia; un libro di saggistica relativo alla Sicilia Ju fazzu ‘n-soccu mi piaci fari; la raccolta di racconti fantastici La fede del Gatto e del Topo; il poemetto in siciliano Lu stranu viaggiu; la raccolta di racconti Ilaria e Catania; la traduzione in siciliano di alcune celebri poesie del Leopardi Di Tia leggiu lu chiantu; una raccolta di poesie mitologiche in siciliano C’era na vota nta l’antica Grecia. Con la casa editrice Anninovanta di Antasicilia: una rivisitazione in siciliano del poema virgiliano Sicilianaeneide. Con Lampidistampa: una raccolta di liriche in siciliano I me’ pinseri; una raccolta di poesie satiriche in siciliano I salateddi; una raccolta di poesie in italiano Scarabocchiando briciole di sogni.

Ogni libro, ogni racconto, ogni scritto ha la sua filosofia, che è poi quella di chi scrive, il quale non fa altro che mandare dei messaggi al lettore o a chi ha la pazienza di leggerlo.  In questo caso il messaggio è quello di far conoscere una realtà tipica del mondo siciliano, ricco di buoni sentimenti, ma infarcito di fortune economiche ambigue sul filo del lecito e dell’illecito, di ingiustizie subite in nome di una giustizia poco avveduta, di interessi per la cosiddetta “robba” che sconosce e calpesta anche i vincoli di parentela, con un pizzico di nostalgia per i tempi in cui la crisi economica veniva superata ricorrendo soprattutto nell’accordare fiducia al prossimo con il ricorso alla cambiale.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Mamma li turchi”

Your email address will not be published. Required fields are marked *