La gente è quel che fa

Caro Curzio,
come puoi immaginare scrivere lettere è l’ultima delle mie abilità. Faccio veramente schifo. Preferivo leggerle, se non altro perché il pensiero di sedermi a tavolino, accendere il computer (carta e penna è roba da trogloditi. Dovevo dirtelo) e formulare un pensiero accettabile mi faceva venire l’orticaria. Ho sempre avuto modi migliori di passare la giornata.

12.00

Clear
SKU: N/A Category: Tag:

Dettagli del Libro

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-055-5

Released

Luglio 2011

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Gigi Leone

Gigi Leone

È nato a Trapani nel 1975. Inizia a scrivere all’età di sette anni, e da allora non smette più, nonostante le suppliche dei suoi sparuti lettori. Nel corso degli anni cavalca vari generi, dall’horror al fantasy, dalla poesie alla fantascienza fino al giornalismo freelance: alla fine, non sapendo dove sbattere la testa, butta giù quello che gli capita. Nel 2007 pubblica il primo romanzo “Piccolo intoppo a Roccazzo Town”, seguito da “Da che parte cominciare” (2008), “Quinto motivo” (2010), “La gente è quel che fa” (2011). Attualmente vive e insegna in provincia di Bergamo, dove tra un libro e l’altro si dedica alle sue grandi passioni: i campionati indoor di Yodel e la traduzione in latino dei più suggestivi haiku della Val Seriana.

Curzio è un portiere di notte. Lavora al Seascape, albergo di una località siciliana, e tra un cliente e l’altro inganna il tempo scrivendo lettere a Igor, suo compagno d’infanzia e ora attore hard presso una piccola casa di produzione. La corrispondenza tra i due amici diventa il pretesto per descrivere lo sguardo di Curzio sul mondo e sulle sue innumerevoli sfumature, dalle donne ai bambini, dalla solitudine all’egocentrismo, agli ideali della gente. Tutto questo fino al rendez vous conclusivo, un faccia a faccia tra i due uomini che, in un party di fine stagione dal sapore agrodolce suggellerà la loro amicizia nel modo più autentico che l’animo umano possa conoscere.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “La gente è quel che fa”

Your email address will not be published. Required fields are marked *