La bugiarda luna

Il libro racconta di una tenera e tragica storia d’amore che si svolge a cavallo della fine dell’800 e la metà degli anni ’70.  Una storia prevalentemente di lotta di classe sociale dove i sentimenti di due giovani innamorati vengono calpestati a vantagio dell’opportunismo sfrenato di una madre che predilige una sisemazione migliore per la figlia

 

12.00

Clear
Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri
SKU: N/A Categories: , , Tag:

Dettagli del Libro

Pages

149

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-375-4

Released

Gennaio 2021

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Angela Mori

Angela Mori

Angela Mori nasce il 6 gennaio 1979 a Catania, città che ama e dove tutt’oggi vive. Trascorre la sua infanzia tra giochi, amore e arte in quanto il padre suonava la chitarra in un gruppo rock negli anni 60’ e la madre amava leggere. Si avvicina così al mondo della letteratura in giovane età, prediligendo la poesia e la narrativa.
Pubblica la prima silloge poetica Semplicemente Angelika con la casa editrice La lettera scarlatta e dopo un anno la silloge Zagare nel fango.

Sulle pendici dell’Etna, in un paesino che s’affaccia sulle coste del mar Ionio, scocca l’amore tra un due adolescenti. Il loro amore è costretto a far i conti con le loro posizioni sociali. Contadino lui figlia di una marchesa lei.

La storia è ambientata nella Sicilia degli anni 70. Nonostante i tempi più moderni rispetto al secolo scorso, le disparità di classe sono più pesanti che mai, per questa ragione Orazio e Maria sono costretti a vivere il loro amore tra gli scontri e le difficoltà che i loro ceti di appartenenza impongono a questi due ragazzi che si sono giurati “amore eterno”.

Le pieghe più intime di questa indimenticabile esperienza è narrata da nonno Orazio, ai suoi due nipotini, curiosi di affacciarsi alla vita e affamati dalla voglia di crescere.

Una storia intrisa di passione, tradimenti, inganni, il tutto favorito dalla bellezza naturalistica di un’isola i cui personaggi rimangono prigionieri dei pregiudizi sociali di sempre.

Da questo romanzo nasce un progetto filmico che avrà lo stesso titolo ed è curato della Sikania Production con la regia di Marco Ferrara.