Sale!

Kerelle un poeta da marciapiede

Si scrive un libro perché diventi d’esempio e monito a quelle donne, che per vari motivi, continuano a vivere rapporti sentimentali travagliati, con uomini violenti. Perché possano trovare il coraggio di ribellarsi e di dire, basta! Perché uomini – che si definiscono uomini di legge – dovrebbero avere il dovere di ascoltare e approfondire storie di normale follia, in quanto è da queste che scaturiscono i grandi drammi e le tragedie famigliari che ogni giorno leggiamo nelle pagine di cronaca dei quotidiani.

3.0012.00

Clear
SKU: N/A Categories: , Tag:

Dettagli del Libro

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-107-1

Released

Aprile 2011

Formato

Cartaceo, Ebook

Nota sull'autore

Anna Falcone

Anna Falcone

Nasce a Taranto il 31 marzo del 1966. Da molto tempo ormai ha scelto di dedicarsi al sociale, mettendo a servizio delle donne violate, la sua esperienza acquisita nel corso degli anni.
Allestisce gruppi di lavoro collaborando con i centri antiviolenza donne.
I suoi laboratori di teatro si concludono con spettacoli originali, scritti e diretti da lei stessa in comunione alle donne utenti, infine quest’ultime diventano loro stesse protagoniste dell’evento artistico.
Attualmente oltre a far parte dell’Associazione culturale Teatro a Nudo” ed è anche membro del direttivo dell’Associazione Macchina del Testo. Tra i suoi lavori teatrali Il fiore lacerato, uno spettacolo incentrato sulla tematica delle donne violate. Una denuncia forte a difesa dei diritti civili a cui tutte le donne e le bambine del mondo avrebbero diritto, ma che ancor oggi in alcuni Paesi del mondo non sono rispettati e riconosciuti.

“Una vita per ogni sigaretta: la risucchio tutta con gusto, me ne rigonfio il petto, tronfio come un tacchino ripieno il giorno del Ringraziamento. Fumante, servito su un piatto d’argento, come la testa di Giovanni Battista. Aspetto vanesio il primo buon gustaio che avido infilzerà col suo turgido spiedino le mie carni appena appena rosolate, belle, lisce e depilate. Tatuate dalla strada, da mani sconosciute, pregne d’umori maleodoranti, sudice di potere, potere d’acquisto. Salvo dall’Acquisto! Un eroe da marciapiede, pronto a qualsiasi sacrificio pur di procurarsi il piacere, la merce, l’adrenalina pura. La roba. La materia prima che ti manda in orbita senza cloche. Chi sono? Da questo momento apparterrete alla schiera dei pochi eletti che hanno avuto la fortuna di conoscermi: Io sono la congiunzione perfetta dell’essere maschile con l’essere femminile. Unico, divino essere androgino.”
Riduci

 

 

 

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Kerelle un poeta da marciapiede”

Your email address will not be published. Required fields are marked *