Sale!

Il silenzio delle cicale

Sul marciapiede della metropolitana, come al solito, scelgo una sagoma umana tra le tante, e la seguo. Se si ferma e sta correttamente in piedi immobile, in attesa del turno, io mi metto dietro di lei. Se impaziente passeggia, io la imito. Facciamo gli stessi gesti, e mi è facile credere che tutte e due abbiamo lo stesso aspetto.
Potrei seguire per l’eternità questa sagoma umana, in tutte le sue peregrinazioni, piegarmi a tutti i suoi capricci, asservire i miei movimenti o la mia immobilità alle decisioni di una testa estranea, secondo scopi e fini che mi resteranno sempre ignoti.
Ma so che presto o tardi una porta, chiudendosi, ci separerà.

3.0012.00

Clear
SKU: N/A Categories: , Tag:

Dettagli del Libro

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-134-7

Released

Febbraio 2012

Formato

Cartaceo, Ebook

Nota sull'autore

Milly Nale

Milly Nale

Diplomata in lingue estere (Francese e Inglese) da 18 anni vive in Maremma.
Scrive principalmente per se stessa, per il piacere di comunicare. Scrive soprattutto per essere felice e perché è esaltante trasformare in parole tutte le bellezze e le ricchezze della vita.
Ha pubblicato: nel 2002 il libro “Pensieri notturni” cronaca della sua vita, dedicato ai Figli. Nel 2006 “Intrecci”, raccolta di racconti brevi. Nel 2008 “Un anno in Maremma“.L’opera tratta una visione pittoresca che l’autrice ha avuto da cittadina con un nuovo rurale.

Nell’esistenza di Aisha, bellissima ragazza afgana, sembra non ci sia più posto per nulla. Un terribile avvenimento ha sconvolto la sua vita, lasciandola atterrita e priva di ogni voglia di vivere.
L’incontro casuale con Michele Caroni, un uomo anziano che non sa arrendersi alla limitatezza della sua età, sembra essere lo stimolo a vivere e l’appoggio sperato per la propria sopravvivenza, ma è una relazione ibrida che disgusta la stessa protagonista e alla fine anche questo rapporto si dimostrerà un altro fallimento.
È l’ultima delusione.
Solo alla fine un altro tragico avvenimento le darà la forza di capire che la vita è un “miracolo” che si rinnova ogni giorno e che si può. Si deve …sempre sperare di risorgere.

 

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Il silenzio delle cicale”

Your email address will not be published. Required fields are marked *