I treni di Fernando

Davanti ai convogli che sfilano lenti, Fernando, con la sua ingenuità fanciulla, si chiede “Come fa la gente. Come fanno quelli che non lo conoscono. Chi non è obbligato a dirgli cosa fare o non fare, cosa è giusto e cosa è sbagliato”
“Insomma: cosa fa la gente quando, come lui, ama?
Perché lui ama, ma non sa come si fa ad amare.

15.00

Clear
SKU: N/A Category: Tags: ,

Dettagli del Libro

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-094-4

Released

settembre 2010

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Augusto Monachesi

Nasce nel 1966 a Roma dove vive insieme ai due figli. Diplomato presso un Istituto Tecnico Elettronico, dall’89 lavora nelle telecomunicazioni, prima per un’Azienda manifatturiera e attualmente presso un gestore di telefonia.
Da sempre nutre interesse per le materie umanistiche, per l’arte, per la psicologia. E, nei suoi continui tentativi di dare voce ad una creatività e una fantasia di cui si dice vittima, cerca di avvalersi dei due registri: quello tecnico razionale, maturato nell’ambito della sua professione, e quello creativo e passionale, figlio dell’amore per le arti.
Negli anni, pur mantenendosi a livelli amatoriali, ha potuto cimentarsi con musica, pittura, fotografia e, infine, con la scrittura. E proprio questo ultimo ambito, frequentato ormai con continuità da circa dieci anni, si è trasformato in una vera passione.
“I treni di Fernando” è il suo primo romanzo.

Davanti ai convogli che sfilano lenti, Fernando, con la sua ingenuità fanciulla, si chiede “Come fa la gente. Come fanno quelli che non lo conoscono. Chi non è obbligato a dirgli cosa fare o non fare, cosa è giusto e cosa è sbagliato”.
“Insomma: cosa fa la gente quando, come lui, ama?
Perché lui ama, ma non sa come si fa ad amare.
Guarda a terra, sorride tra sé, mentre un locale sfila lentissimo fino a fermarsi. Rialza la testa… e davanti alla porta, due ragazzi si baciano appassionatamente.
Così, ai treni, Fernando scopre l’amore. E cosa importa se agli occhi del mondo lui e solo un povero ritardato e Teresa una trans? Il suo è un amore potente. È un amore che cambia, lui stesso e l’accumulo di abitudini e condizionamenti che lo imprigionano da una vita.
Ma i cambiamenti spesso spaventano e altrettanto spesso rompono equilibri delicati e fragili. Toccherà al Vicecommissario Avagliano scoprire quali. Indagando col suo metodo su due casi sporchi. Toccherà a lui scavare tra le macerie dell’anima di personaggi vittime e carnefici al tempo stesso.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “I treni di Fernando”

Your email address will not be published. Required fields are marked *