Il Giornalino di Viaggio tra le vie dell’Arte 2019

Nel mese di marzo l’Arte e la Cultura tornano protagoniste a Gravina per una intera settimana: la XIX edizione della manifestazione Viaggio tra le vie dell’arte si conferma una straordinaria occasione per portare alla ribalta le mi-gliori espressioni artistiche del territorio.

5.00

Clear
SKU: N/A Category: Tags: , ,

Dettagli del Libro

Pages

64

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

Released

Marzo 2019

Formato

Cartaceo

Nota sull'autore

Autori Vari

Avevo intenzione di non eccedere troppo per questa XIX edizione di Viaggio tra le vie dell’Arte. Il grande passo l’avrei fatto per il ventennale ma, come sempre Akkuaria mi ha preso la mano. Lei ha sempre avuto una “volontà” tutta sua e a me tocca adattarmi.
A dir il vero il merito è di Marco Rapisarda, Capo di Gabinetto del Sindaco di Gravina. È stato lui ad aprirmi le porte delle Sale delle Arti, una struttura dedicata al grande scultore Emilio Greco. E mentre visitavo per le varie stanze immaginavo quello che si sarebbe potuto realizzare in quegli spazi, che via via mostravano scenari fantastici. In una di queste mi sono fermata a guardare un pianoforte e il pensiero è subito corso al maestro Gabriele Denaro, giusto la sua musica aveva accompagnato la stesura di Re o Regina, un romanzo autobiografico, poi ad Acireale, nel 2009 quando presentai il libro.
Anche Acireale, città a me cara, è legata al nome di Alosha, uno straordinario danzastorie della Sicilia e la parola Sicilia, saldamente integrata alle radici e alle tante persone che amo… tutto il resto è venuto da solo.
Solo adesso, però, mentre sto scrivendo, mi rendo conto che ogni tassello di questo XIX appuntamento è prepotentemente legato al 9, un numero ricorrente nei momenti più salienti della mia vita.
Dico il 9, perché questo numero? In numerologia è un numero sacro poiché è il risultato del 3 moltiplicato per se stesso (3×3).
Rappresenta la triplice Triade, il conseguimento del-l’obiettivo, principio e fine, il Tutto.
Nessun numero può andare oltre al 9.
E sono gli anni che finiscono con il 9 che hanno segnato passaggi importanti.
A nove anni ho contratto il primo debito, ero solo una bambina e già godevo di grande fiducia.
Nel 1979 sono diventata mamma per la prima volta.
Nel settembre del 1999 prende il via il progetto che prenderà il nome Akkuaria.
Nel 2009 in contemporanea si è svolta un’edizione epica di Viaggio tra le vie dell’arte tra Sala De Curtis a Catania e al Joy di Milano.
Nel novembre del 2009 abbiamo commemorato, con la collaborazione del grande Mario Guzzardi, il cente-nario della nascita di don Antonio Corsaro con una solenne Cerimonia che si è svolta a Camporotondo Etneo, sua città natale.
E prima che il 2009 finisse ero già alle prese con la complessa programmazione di un evento (durato oltre otto mesi) che ha onorato la memoria di Emilio Greco.
E ora, nel 2019 ci troviamo a Gravina di Catania, la città che un tempo era nota per le sue Vie dell’Arte.
Pura coincidenza? No! Non credo alle coincidenze ma se si manifestano una ragione c’è. Ed eccomi qui, ancora una volta, a mettere su il giornalino per presentare e ringraziare le persone che sono state le colonne portanti di Akkuaria e della cultura siciliana nel mondo.
A dir il vero mi sono soffermata soltanto su quelli che hanno collaborato a stretto giro di gomito, per gli altri… non basterebbe un anno intero.
In questa edizione abbiamo puntato i nostri riflettori prima di tutto su Emilio Greco, che giusto dieci anni fa abbiamo dedicato un premio per mettere luce questa qualità sconosciuta ai più, ma anche sulla straordinaria voce di Rosa Balistreri e sulla poesia di Graziosa Casella, due delle tantissime donne siciliane che hanno lottato per le loro idee.
Non posso non ricordare i miei mentori e maestri: Fortunato Pasqualino, Pino Amatiello, Benedetto Macaronio, Giuseppe Schillaci, Pippo Failla.
Dunque è da Gravina di Catania che riprende il viaggio, iniziato nel XX secolo con a bordo valenti artisti affermati che dell’Arte han fatto uno scopo di vita.
In questa odierna rassegna, grazie al progetto della maestra Maria Stella Sudano, sono stati coinvolti dei futuri artisti. Ben ventiquattro alunni di IV elementare, Saper puntare sui giovani e sulla cultura mi lascia ben sperare che il futuro dipenda sempre dalle nostre scelte.
La grande novità è che durante lo svolgimento, si terranno dei laboratori di creatività gratuiti, offerti dagli Artisti che prendono parte all’evento.
Le materie proposte sono: Acquerello, Disegno, Dizione, Cinematografia, Fotografia, Poesia e Scrittura Creativa.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Il Giornalino di Viaggio tra le vie dell’Arte 2019”

Your email address will not be published. Required fields are marked *