Sale!

Borderò Psicodramma di un licenziamento

Si è con un piede sulla soglia del futuro e l’altro, tenacemente, ancorato al passato. Nel mezzo, il presente: Si vivono altre situazioni. Si ride, si piange. Si condividono gli stati d’animo, gli sfoghi.
Non la si è voluta questa cosa.
Affondare fino a toccare il fondo per poi risalire? Meglio provare a galleggiare, seppur con un peso allo stomaco che tenta di trascinarti giù.

3.0012.00

Clear
SKU: 100 Categories: , Tags: , , ,

Dettagli del Libro

Pages

101

Publisher

Akkuaria

Language

Italiano

ISBN

978-88-6328-142-2

Released

Febbraio 2012

Formato

Cartaceo, Ebook, pdf

Nota sull'autore

Laura & Federica

Laura Minetti (pseudonimo utilizzato per la tutela della privacy collegata all’esercizio della professione) nata a Monselice (PD) il 13 Agosto 1976, è laureata in Consulenza del Lavoro a Padova e svolge da dieci anni la professione del Consulente del Lavoro.

Federica Vanzi (pseudonimo utilizzato per la tutela della privacy), nata a Venezia il 5 dicembre 1968, è diplomata in Informatica ed ha sempre lavorato nel settore.

Cosa lega due persone, due donne, quando le poche certezze della vita vengono meno? Quando la stabilità di un lavoro, di una famiglia e della cerchia sociale che le ha circondate negli ultimi anni svaniscono come nebbia all’alba?
Un grande cambiamento nel loro piccolo mondo le fa sprofondare nell’ignoto.
Senza appigli si precipita, il fondo non si vede.
Ma si trovano: nel loro roteare si tendono una mano, si aggrappano a loro stesse disperatamente, e gli sguardi, le parole assumono un significato nuovo.
Agili dita sulle tastiere, un frenetico accodarsi di pensieri in chat, parole libere di aggirarsi nella rete elettronica fa di loro le attrici della loro vita, sempre più reali e meno virtuali, circondate da fantasmi sempre più evanescenti, fantasmi che nel fiume del tempo stanno per lasciare.
La formula della chat è stata scelta appositamente, a dimostrazione dei tempi che cambiano e delle nuove forme di comunicazione che possono portare l’individuo a parlare di se stesso, senza timore di giudizio e con la libertà e la calma, che, spesso, nella frenesia della vita, il rapporto umano diretto non ha più.
Il testo è ambientato in un’azienda del nord-est che sta iniziando un lento processo di passaggio delle attività ad aziende esterne.
Le due protagoniste si trovano quindi, all’improvviso, in una realtà di lavoro e quindi di vita, completamente variata rispetto alle prospettive iniziali.

 

 

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Borderò Psicodramma di un licenziamento”

Your email address will not be published. Required fields are marked *