Nasce a Taranto il 31 marzo del 1966. Da molto tempo ormai ha scelto di dedicarsi al sociale, mettendo a servizio delle donne violate, la sua esperienza acquisita nel corso degli anni.
Allestisce gruppi di lavoro collaborando con i centri antiviolenza donne.
I suoi laboratori di teatro si concludono con spettacoli originali, scritti e diretti da lei stessa in comunione alle donne utenti, infine quest’ultime diventano loro stesse protagoniste dell’evento artistico.
Attualmente oltre a far parte dell’Associazione culturale Teatro a Nudo” ed è anche membro del direttivo dell’Associazione Macchina del Testo. Tra i suoi lavori teatrali Il fiore lacerato, uno spettacolo incentrato sulla tematica delle donne violate. Una denuncia forte a difesa dei diritti civili a cui tutte le donne e le bambine del mondo avrebbero diritto, ma che ancor oggi in alcuni Paesi del mondo non sono rispettati e riconosciuti.