Essi partivano, noi partiamo Storie di italiani andanti lontano

“Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura. Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane. Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri. Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti. Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di...

Continua a leggere

Capolavori d’imperfezione felina… e altro ancora

Mi sono sempre piaciuti le stelle, la luna, i pianeti lontani,
il mistero del Cosmo e della vita aliena. So di non essere sola, immersa in questo Spazio scuro e immenso, denso di vita e di realtà meravigliose.
Mi piace leggere libri di spazi, buchi neri, pianeti, leggi gravitazionali, luoghi arcani, galassie, ammassi…
Amo camminare con il naso all’insù, sdraiarmi nel buio, mimetica e invisibile nel silenzio, la schiena sull’erba, la mano in quella dei miei figli… Parlare, parlare, parlare, raccontare, sognare, ipotizzare, immaginare… Stare poi in silenzio. Sospesi. Rapiti. Incantati. Immensi.
E mi piace restare così… sdraiata sotto un cielo scuro, leggera, libera, felice, frivola. A galleggiare tra pianeti e stelle lontane. E amo sentirmi così. Un infinito pezzettino del tutto, un effimero, insulso, infimo frammento di spazio. Sotto una luna che gocciola oro.

Continua a leggere

Paradossi dell’esistenza – Racconti d’infiniti punti di Vista ( Laura Rapicavoli)

Paradossi dell’esistenza – Racconti d’infiniti punti di vista” è una raccolta scritta da Laura Rapicavoli e pubblicato da Edizioni Akkuaria nell’ottobre 2018. Link d’acquisto: http://www.akkuarialibri.com/product/paradossi-dell-esistenza/ Sinossi: Ossessivi, fatalisti o nostalgici desideriamo sempre indirizzando la nostra attrazione verso qualcosa che ci è stato sottratto o abbiamo perduto. Quest’oggetto, familiare e corrispondente alle nostre aspettative, diventa il motore e la misura di come siamo in effetti capaci di desiderare. Ma se pensassimo al desiderio senza anche immaginare il suo complemento esatto cosa ne resterebbe? Questa è la piccola rivoluzione emotiva dei “Paradossi” di Laura Rapicavoli, che tratteggiano un racconto dall’esisto inaspettato sull’attesa...

Continua a leggere

Essi partivano Noi partiamo

Quando ero adolescente, mi capitava di andare con mia madre e mio fratello a Messina dove i miei genitori avevano trascorso i primi anni del loro matrimonio. Erano occasioni felici: mia madre ci parlava di quel tempo sereno e noi ragazzi ci lasciavamo incantare dalla narrazione dei suoi ricordi.
Durante quelle nostre gite era d’obbligo fare una pausa ghiotta per mangiare la pignolata o prendere un gelato. La volta di cui voglio parlare era estate e, a metà mattinata, mia madre aveva proposto di rinfrescarci con una granita. Ci eravamo dunque seduti a uno dei tavoli di una gelateria affacciata su uno spiazzo non lontano dal porto.
Ben presto, io ebbi davanti una sontuosa granita di fragola e panna e cominciai, con la perizia dei conoscitori, ad attingere col cucchiaino la quantità perfetta dell’uno e del-l’altro ingrediente e a portarlo alla bocca. Gustavo il delizioso miscuglio contemplando il dondolio delle foglie sfrangiate delle palme allineate in quel tratto di lungomare, scosse appena dalla brezza.
Non so se fu uno strano vocio, o il suono di una sirena, o qualcos’altro ad attirare il mio sguardo in direzione del porto.

Continua a leggere

Ti lascio baci colorati di Elena Cordaro

“ Da un giorno all’altro, senza preavviso, perchè la vita non ti avvisa mai che sta per cambiare. Cambia e basta. Succede a tutti, succede sempre così.” Questo è un passaggio fondamentale del romanzo “Ti lascio baci colorati” che potremmo utilizzare come chiave di lettura per comprendere il testo scritto da Elena Cordaro, edito Akkuaria. Il testo caratterizzato da un linguaggio molto semplice e scorrevole, adatto ad un pubblico ampio che va dai ragazzi agli adulti, è narrato da una voce esterna onniscente, che conosce i fatti delle protagoniste e ci accompagna pian piano alla scoperta delle loro emozioni e...

Continua a leggere

Insabel, la protagonista del romanzo di Vera Ambra

“Le labbra di Fausto, così morbide, avevano acceso in me il desiderio profondo di un bacio e immaginai quale piacere avrei potuto raggiungere azzardando quel gesto. Persa tra i confini della paura, pensai tra me: Sarà meglio che m’innamori un’altra volta. Per adesso ho sonno e non mi va”. Come diceva il famoso psicanalista Jacques Lacan il desiderio umano è tale in quanto non può essere mai soddisfatto del tutto. Anzi è tale in quanto fa da barriera alla necessità non procrastinabile del godimento. Lo procrastina infatti, non lo annulla, lo rinvia. A cosa? Al discorso amoroso. Il desiderio, possiamo...

Continua a leggere

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianSpanish