Paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli

Niente è come sembra in questo lavoro intenso e colmo d’ironia che è Paradossi dell’esistenza. Racconti d’infiniti punti di vista di Laura Rapicavoli (pp121, Ed Akkuaria, €12). Dapprincipio l’autrice catanese passa al setaccio d’un microscopio a scansione elettronica fatti veri, poi, da brava attrice di teatro quale è, apre il sipario su codesto libro. In punta di penna, mette infine in scena nove raffinati scritti che rappresentano l’estasi e il tormento delle attese quotidiane. Delicate le tematiche delle vicende emozionali trattate da differenti angoli di osservazione: l’alienazione, il narcisismo, la solitudine, le nevrosi, la vanità, il precariato, l’omosessualità. “Il bianco,...

Continua a leggere

Parte un treno poetico per l’Europa

L'Antologia "Ebbrezze di versi, sospiro di... vino" da qualche settimana parla ai lettori in "spagnolo". Proprio così! Infatti ancora fresca di stampa ha colpito l'attenzione di una lettrice peruviana che conosce l'italiano anche a livello... poetico. La signorina Fàtima Rocìo Peralta Garcìa si è appassionata alle poesie dell'antologia, è rimasta stregata dal sapore di quel vino poetico che serpeggia tra i versi ed è stata trascinata da questa ubriacatura intellettuale alla propria scrivania. Dove è rimasta inchiodata per un bel po' a tradurre in spagnolo i versi dei poeti italiani ebbri. Voilà la traduzione spagnola dell'antologia ha preso corpo in...

Continua a leggere

Capolavori d’imperfezione felina… e altro ancora

Mi sono sempre piaciuti le stelle, la luna, i pianeti lontani,
il mistero del Cosmo e della vita aliena. So di non essere sola, immersa in questo Spazio scuro e immenso, denso di vita e di realtà meravigliose.
Mi piace leggere libri di spazi, buchi neri, pianeti, leggi gravitazionali, luoghi arcani, galassie, ammassi…
Amo camminare con il naso all’insù, sdraiarmi nel buio, mimetica e invisibile nel silenzio, la schiena sull’erba, la mano in quella dei miei figli… Parlare, parlare, parlare, raccontare, sognare, ipotizzare, immaginare… Stare poi in silenzio. Sospesi. Rapiti. Incantati. Immensi.
E mi piace restare così… sdraiata sotto un cielo scuro, leggera, libera, felice, frivola. A galleggiare tra pianeti e stelle lontane. E amo sentirmi così. Un infinito pezzettino del tutto, un effimero, insulso, infimo frammento di spazio. Sotto una luna che gocciola oro.

Continua a leggere

Essi partivano Noi partiamo

Quando ero adolescente, mi capitava di andare con mia madre e mio fratello a Messina dove i miei genitori avevano trascorso i primi anni del loro matrimonio. Erano occasioni felici: mia madre ci parlava di quel tempo sereno e noi ragazzi ci lasciavamo incantare dalla narrazione dei suoi ricordi.
Durante quelle nostre gite era d’obbligo fare una pausa ghiotta per mangiare la pignolata o prendere un gelato. La volta di cui voglio parlare era estate e, a metà mattinata, mia madre aveva proposto di rinfrescarci con una granita. Ci eravamo dunque seduti a uno dei tavoli di una gelateria affacciata su uno spiazzo non lontano dal porto.
Ben presto, io ebbi davanti una sontuosa granita di fragola e panna e cominciai, con la perizia dei conoscitori, ad attingere col cucchiaino la quantità perfetta dell’uno e del-l’altro ingrediente e a portarlo alla bocca. Gustavo il delizioso miscuglio contemplando il dondolio delle foglie sfrangiate delle palme allineate in quel tratto di lungomare, scosse appena dalla brezza.
Non so se fu uno strano vocio, o il suono di una sirena, o qualcos’altro ad attirare il mio sguardo in direzione del porto.

Continua a leggere

Tangue. La lingua del Tango

Presentato alla città per la prima volta in versione integrale, dopo una prima proiezione alla I° Rassegna I Art, due anni or sono, il lungometraggio Tangue. La lingua del Tango mette l’accento su tutte le vocali e consonanti dell’alfabeto del Tango. L’autrice siciliana, propone un lavoro che si pregia d’essere il primo in Italia dedicato al Tango, in forma di docufilm. Marta Limoli: “È nato qui, in Sicilia, ed è stato girato interamente a Catania, questo lungometraggio sul Tango che arriva dopo anni di elaborazione molto faticosa. Ho visto tutti i bei film sul Tango e che parlano di Tango....

Continua a leggere

Chi siamo

Akkuaria è un’associazione non profit che dà spazio e voce alla creatività. In particolar modo, promuove la scrittura e gli interscambi culturali. Nel “blog” sono presenti sezioni dedicate alle recensioni e rubriche varie, tra cui uno spazio per la lettura di poesie e piccoli racconti inviati dai nostri lettori. Collaborano al progetto, coordinato da Vera Ambra Per la poesia Anna Manna, Iole Chessari Daniela Fabrizi, Per la Narrativa Erberto Accinni Per la Fotografia Stefano Accinni Giuseppe Lo Presti Per la gestione del Sito Giuseppe Pisasale  

Continua a leggere

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianSpanish