L’imprevisto entusiasmo

L’imprevisto entusiasmo

Con più entusiasmo di prima ho curato la stesura del nuovo libro di Elena, che tra l’altro ho avuto modo di conoscere di persona.
Che dire di Lei? È una donna autentica, ingenua, altruista, genuina, ma ciò che mi piace ancor più è il suo carattere allegro spontaneo e soprattutto il carico di entusiasmo che riesce a trasmettere.
Elena è una scrittrice nata in sordina, tra i post pubblicati su Facebook e che, riga dopo riga, ha costruito una rete di amici virtuali e non attorno a lei.
Tra questi ci sono finita anch’io e per questa ragione devo un grazie speciale a Elena per avermi permesso di conoscerla attraverso i suoi post, che non avrei mai letto se non fosse stato per Ubaldo… che ha tanto insistito perché lo facessi e di questo gliene sono fortemente grata.
Ho trascorso molti mesi a sbrigliare (come dici lei) le fila dei suoi pensieri, sparsi come un puzzle le cui singole tessere mostravano l’essenza di un qualcosa di eccezionale. Quel qualcosa che solo gli occhi dell’anima sanno vedere.
In mezzo alle sue parole ho riscoperto quella parte di me bambina che ha salvato il primo gatto da una morte sicura, e mi ha anche fatto ricordare la donna che alla vigilia delle nozze era andata al porto a vaccinare i randagi sennò il Comandante avrebbe chiamato l’accalappiacani.
Ha riportato davanti ai miei occhi la colonia di cani che avevo da sposata, che assieme ai miei tre figli accudivamo assieme ai gatti, alle trote salvate dal banco dei pescivendoli e ai colombi che nel frattempo erano diventati un numero industriale.
Ha riportato alla mia memoria, con le foto dei suoi figli, e i miei che crescevano felici assieme ai loro fratelli “pelosi”…
Che dire di più… le parole non servono quando ci si capisce al volo, per questo non faccio più caso alle lunghe attese e per le mie esigenze e cerco di stressarla il meno possibile.
Ormai, vuole o no, l’appellativo di scrittrice le appartiene, se l’è meritato. Il suo primo libro ha avuto una forte dose di consensi e apprezzamenti letterari con la consegna di alcuni Premi che sono destinati ad aumentare di numero.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

ArabicDutchEnglishFrenchGermanItalianSpanish